02 gennaio 2013

Nothing to cook {ricetta svuotafrigo}

Sicuramente sarà capitato anche a voi. Tornate a casa, aprite il frigorifero e pensate: e ora che cucino? Più o meno come quando davanti ad un armadio pieno zeppo di vestiti e scarpe noi donne restiamo lì imbambolate esclamando  un laconico "non ho niente da mettermi". La sensazione è più o meno la stessa. Poi, proprio come nel caso dell'armadio, la verità è che non è affatto vero che non abbiamo niente da mettere (o niente da cucinare) è solo che non sappiamo come poter abbinare al meglio quello che abbiamo per rinnovare il nostro look (o il nostro piatto). Ecco, potrebbe essere un'idea per un nuovo programma televisivo sulla scia di "Ma come ti vesti?", tipo che all'improvviso ti piomba in casa, che ne so, Carlo Cracco e davanti al tuo frigorifero semivuoto, al grido di "Ma come cucini?" ti sfodera in men che non si dica un pranzetto prelibato sfruttando al meglio quello che c'è. {sia messo a verbale, che nel caso pretendo i diritti d'autore!}

Più o meno questo lo spirito che anima la ricetta di oggi: passate le feste, eliminato l'eliminabile con un paio di avanzo-party, trovandomi davanti ad un frigorifero praticamente semi vuoto (tipica scena del venerdì sera..), ho messo insieme quel [poco] che c'era, ovvero un mazzetto di fagiolini freschi (di quelli fini fini e dolcissimi, rimediati per caso qualche giorno fa vicino al mio ufficio), un uovo bio, un pezzetto di pancetta affumicata, della senape (che non manca mai nel mio frigo!). 
E in meno di 15 minuti ne è venuto fuori un piattino niente male, perfetto per un pranzo veloce e leggero, ma di gusto. Per non parlare della "botta di fortuna" di essere riuscita a sfoderare un perfetto uovo in camicia al primo tentativo (e poi un giorno vi racconterò di quella volta che ho cotto 22 uova in camicia prima di riuscire a farne uno come si deve...)






UOVA IN CAMICIA con fagiolini, bacon croccante e salsa alla senape:
50 g di fagiolini già puliti
1 uovo
4 trancetti di pancetta affumicata spessi circa 1/2 cm
1/2 cucchiaino di senape di Digione Maille tradizionale
1/2 cucchiaino di senape à l'ancienne Maille
aceto di vino bianco
un pizzico di sale, pepe, olio e.v.o.

Sistemate i trancetti di pancetta in una teglia da forno coperta di carta forno e metteteli sotto al grill per circa 8 minuti, mescolandoli ogni tanto, finché non saranno belli croccanti e rosolati. 

Intanto, lessate i fagiolini in acqua salata in ebollizione per 10 minuti, scolateli e raffreddateli in acqua fredda.
Mettete abbondante acqua in un tegame dai bordi alti con 2 cucchiai di aceto e un po' di sale grosso. 
Rompete l'uovo in una ciotolina, create con una frusta un vortice nell'acqua in ebollizione e fatevi cadere al centro l'uovo.
Fatelo cuocere per 3 minuti, tiratelo su con un mestolo forato e tamponatelo con carta da cucina.
Mescolate con una piccola frusta la senape con un filo di aceto e un pizzico di sale. Unite a filo, mescolando, olio quanto basta per ottenere una salsina cremosa e densa.
Montate il piatto, versate sull'uovo un cucchiiaio o due di salsa, ultimate con del pepe nero al mulinello e servite subito con qualche fetta di pane.
Per una persona.
P.s. conservate la vinaigrette alla senape che vi avanzerà in un barattolino, sarà perfetta per condire un'insalata verde.


3 commenti:

  1. ecco, proprio quello che ho pensato già dalla prima foto: ma quell'uovo è in camicia? è perfetto!!! non ti dico le mie...comunque questa è proprio molto simile a una di quelle cenette che adoro, quando magari sono sola in casa e mangio sul divano davanti alla tv...con una dose abbondante di brown sauce per la scarpetta finale! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti è stato un colpo di fortuna! Non sai che uova strapazzate bollite escon fuori certe volte!! Hai ragione, è una perfetta cena da divano! Io poi ho una passione smisurata per le uova.. Mi piacciono in tutti i modi!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...