11 luglio 2013

Pomodorini confit Moroccan style {lazy summer cooking}

COVER
Metti un grappolo di pomodorini ciliegino perfetti, rossi, maturi, sodi, tutta polpa. Metti una giornata in cui hai diecimila cose da fare a di tempo di stare dietro ai fornelli non ne hai mica tanto. Combina il tutto con una piantina nuova nuova appena scovata al vivaio di cui non avevi nemmeno mai saputo l'esistenza e la soluzione è: pomodorini confit, alla marocchina.


Questi pomodorini sono una genialata, me lo dico da sola. Cioè non per il fatto che siano alla marocchina, che non è che sia poi 'sta novità, ma proprio il pomodorino confit in sé secondo me è la quintessenza del cucinare facile. In questo periodo in cui si trovano i pomodorini giusti ne faccio tantissimi, e vanno via come il pane.. Perfetti da piluccare con l'aperitivo, per accompagnare una burratina o una mozzarella di bufala, per condire la pasta, per una bruschettina improvvista, sulla pizza, da mangiarseli direttamente dal barattolo. Insomma, fate voi. Certo, però, bisogna accendere il forno, direte voi. Si, ok, ma solo a 150° C che, dopo tutto, non influenzerà più di tanto le temperature già considerevolmente alte di questi giorni. In 5 minuti 5 li preparate, basta tagliare i pomodorini a metà, condirli con le vostre spezie preferite e ficcarli in forno. Poi potete dimenticarvene completamente per almeno 1 ora e tre quarti. Nel frattempo potete fare una doccia, andare alla posta o, come ho fatto io, fare la spesa al supermercato. Si si, quelli intanto son lì che si asciugano dolcemente, si rosolano piano piano dentro al forno mentre voi vi andate a fare la manicure, per dire. L'unica accortezza che vi raccomando è di usare dei pomodorini della stessa grandezza, e non troppo piccoli (diciamo almeno 2,5 cm di diametro) altrimenti quelli troppo piccoli si rinsecchiscono troppo invece devono essere solo appassiti e leggermente caramellati ma ancora morbidi, non secchi. Se li volete coservare per un po', metteteli in un barattolo e copriteli a filo con olio e.v.o. (a me non è servito, sono finiti praticamente il giorno stesso..). E poi l'issopo, una felice scoperta al vivaio di fiducia. Io non sapevo nemmeno cosa fosse, fino a quando non ho scoperto lo za'atar di cui avevo già parlato qui. L'issopo è appunto una delle piante aromatiche alla base di questo mix di spezie. Se non lo trovate, come forse è probabile, potete sostituirlo con dell'origano fresco  o al limite del timo. Anche il coriandolo fresco ci starebbe bene, ma ha un gusto abbastanza prepotente che temo potrebbe sovrastare troppo il gusto del cumino. Insomma, fate voi. Qualsiasi cosa ci mettiate su questi pomodorini andrà bene, anche solo con olio e sale sono già buonissimi così!

ricetta

11 commenti:

  1. BaT del mio cuore, segnati questa: shichimi togarashi. Cercala mari e monti, non potrai che innamorartene (o, mal che vada, in attesa di un agognato caffe' insieme - io, almeno, lo agognerei eccome, dannata distanza- se l'idea sembra garbarti te ne spedisco un vasettino. Ma non tediamo, ci si sente via prive').
    Col pomodorino, la passione e' atavica e sempre viva. Colto dalla pianta caldo di sole, gratinato, confit, secco, tutto va bene chequello - il tomato- e' tipo easy ed io lazy. Baci, semini e pellecchie (come avrebbe detto Arena in film di Troisi)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh mia Reb! ma certo che mi garberebbe l'idea eccome! dannata dannatissima manica che ci separa, mi garberebbe anche a me un bel caffè con te! (basta che lo fai te, però, il caffè... che io tendo a dimenticarlo sul fuoco e farlo ribollire per delle mezz'ore...) ci sentiamo in chat su FB? :*

      Elimina
  2. anche io adoro i pomodorini e quelli confit sono un droga, questa versione marocchina mi ispira assai: sento il profumo da qui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco brava, sono una droga! se ti piacciono i sapori nord africani-medio orientali devi provarli in questa versione. il profumo è in effetti irresistibile!

      Elimina
  3. meravigliaaaaa...ma perché questo blog mi piace così tanto????

    RispondiElimina
  4. Sono bellissimi e così speziati sono ancora più buoni!
    A presto :)

    RispondiElimina
  5. Bhè e 'sto isoppo???ma lo sai che adesso mi hai messo un tarlo che mi farà diventare pazza, peggio di come ho rischiato di diventare per fava tonka????Lo scoverò! cmq la tua ricetta è la mia preferita, adoro i pomodorini confit e questa tua versione mi ispira molto anche per la presenza del cumino!Che bontà!

    RispondiElimina
  6. Intanto complimenti per questo bellissimo blog, che ho scoperto da poco ma che già è fonte di ispirazione...
    A fare i pomodori confits ci penso dall'estate scorsa, dopo averli ripetutamente mangiati nelle laute insalate servite ai tavolini delle brasserie nel sud della Francia...è stato subito amore! Mi chiedevo...possibile che non si conservino più di una settimana? Essendo essiccati ad alta temperatura e ben coperti d'olio non dovrebbero conservarsi anche più a lungo, tipo 6-12 mesi? Non credo arrivino a durare tanto, ma mi chiedevo se ci fosse questa possibilità nel caso volessi farne per un esercito...
    Grazie e a presto!
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Intanto grazie mille per i complimenti, sono contenta che il blog ti piaccia.
      Sinceramente quello che mi preoccupa è che pur coperti bene con l'olio non si forma l'effetto sotto vuoto come, ad esempio, i pomodori secchi sott'olio che si comprano comunemente nei supermercati. Anche quelli, una volta aperti, non si conservano molto a lungo perché comunque il pomodorino è morbido e mantiene una certa umidità che al contatto con l'aria potrebbe generare delle muffe. Se riesci a produrre il sottovuoto nei barattoli allora si, io no so come si possa fare partendo da un contenuto tutto sommato "freddo" (non bollente come ad esempio una marmellata). Immagino che facendo innanzitutto sterilizzare barattoli e coperchi e poi facendo bollire il barattolo ben chiuso con il suo contenuto per almeno 1/2 ora - ma forse di più - si dovrebbe formare il sottovuoto. Comunque non sono espertissima in materia, ad ogni modo considera che 500 g di pomodorini ti occupano tutta una teglia del forno (di quelle nere in dotazione, per capirci) e alla fine ne viene un barattolo non tanto grande, a meno che tu non ne voglia cuocere a più riprese, io ti consiglio di farli espressi e conservarli non troppo a lungo. Per 3 barattoli 1,5 kg di pomodorini) ti ci vorrebbero circa 6 ore di cottura.. fai un po' tu!

      Elimina
  7. Grazie Barbara, ti sei spiegata molto bene e mi è tutto chiaro.
    Vedrò come fare, ti farò sapere!
    A presto,
    Claudia

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...