04 luglio 2014

Ape-ricetta del venerdì: bruschetta alle vongole e bottarga

bruschetta
Eccoci qui, è tornata l'apericetta del venerdì! In effetti anche quella di martedì scorso tutto sommato poteva essere considerata a tutti gli effetti un'ape-ricettina, ma il venerdì è il venerdì! E si dà il caso che questo venerdì qui, per me, sia un giorno di festa e il primo di una settimana di ferie tutta intera! Ferie per modo di dire, perché ci sarà da cucinare e fotografare parecchio, ma per lo meno questa (e qualche sana ora di spiaggia mattutina) sarà la mia unica attività per i prossimi dieci giorni, nella effimera (ma felice) illusione di poter vivere di questo lavoro che è quello che nella vita aspiro a fare a tempo pieno.. Quella di oggi è una ricettina perfetta sia per l'aperitivo che per un antipasto sfizioso da servire  durante una cena a base di pesce. Facilissima da preparare, decisamente molto estiva (non so voi, ma per me le vongola sono sinonimo di estate) e davvero molto, molto gustosa! La ricetta è talmente basica che ve la scrivo direttamente qui: fate spurgare 1kg di vongole veraci belle grosse mettendole a bagno in acqua e sale fino per circa 1 ora (io metto una ciotolina capovolta al centro di una ciotola grande, copro tutto con l'acqua salata e metto le vongole. In questo modo le vongole non toccheranno il fondo della ciotola dove si raccoglieranno gli eventuali residui di sabbia, poi le prelevate delicatamente e le mettete in un'altra ciotola per sciacquarle bene sotto l'acqua fresca). Scaldate 3-4 cucchiai d'olio in una padella ampia con 3 spicchi d'aglio sbucciati e schiacciati e 1 peperoncino diviso a metà. Buttate le vongole e coprite subito con un coperchio, abbassando leggermente la fiamma, finché non inizieranno ad aprirsi. Versate una generosa spruzzata di vino bianco secco e lasciatelo evaporare. Fate cuocere finché le vongole non saranno completamente aperte e il liquido di cottura non si sarà leggermente ristretto. Spegnete, aggiungete pepe nero macinato al momento e una spolverata di prezzemolo tritato. Quando le vongole saranno tiepide, sgusciatele pazientemente una ad una e buttate i gusci. Fate tostare 4 belle fette spesse di pane casereccio finché non saranno dorate e croccanti. Dividetele in 2 se sono tropo grandi e immergetele per qualche istante nel sughero delle vongole, finché non si saranno ben impregnate. Sistemate le vongole sulla superficie e bagnate ancora con un po' del loro fondo. Ultimate con una generosa grattugiata di bottarga di muggine e una spolveratina di prezzemolo. Servite subito accompagnando con un bel bicchiere di Chardonnay ghiacciato (noi amiamo particolarmente il Bramito del Cervo, ma sceglietene uno a vostro gusto, purché sia buono) o un buon prosecco di Valdobbiadene. Buon fine settimana a tutti!

2 commenti:

  1. Una bruschetta così e un bicchiere di prosecco freddo, ma cos'altro serve? ;-)
    L'idea della ciotolina capovolta per la sabbia è furbina sai, te la copio la prossima volta che le preparo! Sono piccoli spunti a cui magari uno non pensa, ma che poi una volta provati non si abbandonano più... Buon weekend Barbara!

    RispondiElimina
  2. Ciao, questa ricetta, nella sua semplicità, è bellissima! Mi ha fatto vivere l'emozione di un aperitivo in riva al mare con i piedi nella sabbia e un bicchiere di vino ghiacciato. Buona domenica!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...